Diverso Diverso

visto il successo dell’ultimo post, abbiamo pensato di continuare a presentare alcuni dati che saranno integrati nella mia tesi…. e molto probabilmente nel capitolo V dello S.79.

Oggi pubblichiamo alcuni dati che sono stati parzialmente pubblicati solo nei capitolo III e IV dedicati rispettivamente allo S.79K e allo S.79NS. La tabella si riferisce alla posizione (espressa in percentuale) del centro di gravità (a pieno carico, a vuoto e del carico bellico) di alcuni aerei da bombardamento.

Particolarmente interessante il valore del CGb che fa vedere quanto poco sia cambiato nella linea evolutiva dei bombardieri SIAI, ovvero S.79K S.79NS S.89 e S.M.84.

Tutto questo a causa dell’ala bassa SIAI di legno in pezzo unico, che costringeva a d installare il vano bombe dietro di essa. A titolo di paragone il valore del BR.20 (ala metallica mediana) era 3,75 volte inferiore. Non stupisce quindi la necessità di adottare il piano di coda orizzontale ad incidenza variabile o le famigerate alette di compensazione sugli S.79. Le variazioni di assetto e comportamento del velivolo in fase di sgancio del carico bellico dovevano essere davvero drammatiche.

Come effetto collaterale, questo alto valore di CGb comportava anche l’adozione di un piano di coda portante per compensare la “coda pesante” dei velivoli Marchetti.

Si ringrazia Bruno Fochesato per aver fornito i preziosissimi valori del Br.20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto